[Home page]   -   [Il Gruppo]
FAQ (Frequently Asked Questions)

I punti seguenti illustrano i pochi fondamentali concetti che risulteranno utili per operare con le ns. pompe, e costituiscono una rapida guida, per la scelta, l'installazione e la manutenzione.

1 Che cos'è una pompa a pistoni volumetrica?
2 Quali sono le principali applicazioni di una pompa a pistoni ?
3 Che tipi di liquidi si possono pompare ?
4 Come si sceglie una pompa? – Come devono essere lette le caratteristiche tecniche riportate nel ns. catalogo?
5 Come si determina la potenza del motore?
6 Cos'altro occorre per completare l'impianto?
7 Come si installa la pompa?
8 Quali sono i più frequenti problemi che si incontrano durante l'esercizio?
9 Che manutenzione si richiede per mantenere la pompa efficiente nel tempo?


1 Che cos'è una pompa a pistoni volumetrica?

^ Top

E' una pompa dotata di uno o più pistoni (nella maggioranza dei casi 3 o 6), dove la portata erogata (litri per minuto) è direttamente proporzionale alla velocità di rotazione della stessa.
Dal punto di vista tecnico le pompe progettate e prodotte da INTERPUMP sin dal 1977, presentano soluzioni progettuali innovative, alle quali tutti i costruttori mondiali di pompe a pistoni di questo tipo si sono ispirati, come:

  • Tenute doppie su ogni pompante con camera intermedia a bassa pressione per mantenere raffreddate e lubrificate le tenute dell'acqua pompata. Inoltre, detto sistema consente di rimettere in circolo le eventuali perdite della tenuta alta pressione quando usurata
  • Pistoni sinterizzati in ceramica ad elevata durezza
  • Bielle realizzate in leghe speciali a basso coefficiente di attrito, alta resistenza all'usura ed elevate proprietà antigrippanti
  • Struttura della parte idraulica concepita allo scopo di semplificare al massimo le operazioni di manutenzione periodica (sostituzione delle guarnizioni e delle valvole)
Dal punto di vista costruttivo, i principali componenti vengono prodotti nei ns. stabilimenti, soggetti a rigidi controlli, procedurati in accordo alla ISO 9001, (l'Azienda è certificata dal 1993), ed i prodotti finiti subiscono un collaudo al 100%.


2 Quali sono le principali applicazioni di una pompa a pistoni?

^ Top

Le pompe a pistoni vengono convenientemente utilizzate in applicazioni ove l'elevata pressione costituisce un requisito fondamentale; ciò le rende praticamente insostituibili in alcuni settori di cui si riportano alcuni esempi:
a) lavaggio ad alta pressione
b) industria chimica e petrolifera
c) industria cartaria
d) industria siderurgica
e) sistemi di trattamento acqua con processo osmotico
f) cantieristica
g) taglio ad alta pressione
h) sistemi di trattamento aria (climatizzazione ed umidificazione)
i) refrigerazione utensili su torni, centri di lavoro, etc.
j) trattamenti di idrosabbiatura
k) agricoltura, irrorazione


3 Che tipi di liquidi si possono pompare?

^ Top

Le pompe INTERPUMP sono progettate e realizzate, per acqua dolce pulita ed a temperatura ambiente.
Ciò ovviamente non esclude che altri liquidi possono essere utilizzati come è dimostrato da alcune applicazioni di ns. Clienti.
In linea generale, per quanto riguarda soluzioni acquose il pH deve essere compreso tra 4 e 11 (in ogni caso anche per valori di pH 4÷11 contattare i ns. Servizi Tecnici).
Se l'acqua contiene particelle abrasive (sabbia, trucioli, etc.), è indispensabile installare un filtro con grado di filtrazione di 20÷30 micron.
Le pompe sono in ogni caso predisposte per pompare acqua sino alla temperatura di 65°C.
Per dette applicazioni, la pompa deve essere alimentata con una pressione min. di 1 bar, rilevato sul condotto di aspirazione. Per alcuni modelli è disponibile un kit, per temperature superiori: in tal caso si consiglia di prendere contatto con i ns.
Servizi Tecnici Si fa presente che le pompe, così come sono state concepite, non ottemperano i requisiti per il pompaggio di liquidi potenzialmente pericolosi (esplosivi, tossici ed infiammabili)


4 Come si sceglie una pompa? – Come devono essere lette le caratteristiche tecniche riportate nel ns. catalogo?

^ Top

La selezione della pompa, all'interno della gamma presentata, è di norma condizionata dalle esigenze di portata e pressione che devono essere soddisfatte per la specifica applicazione.
Il binomio portata/pressione consente generalmente di individuare sul ns. catalogo un modello dalle caratteristiche richieste: occorre notare che la pressione indicata sul catalogo è da intendersi come pressione max. alla quale quella pompa può essere utilizzata, mentre non vi sono ovviamente limitazioni ad utilizzare la pompa a pressioni inferiori.
La portata indicata si riferisce al numero di giri parimenti indicato e può essere modificata variando la velocità di rotazione (la portata varia proporzionalmente al numero di giri della pompa): anche in questo caso sarà sempre possibile (entro certi limiti) ridurre i valori di catalogo, ma non aumentarli.
Tra le caratteristiche della pompa viene anche riportata la potenza richiesta al motore che verrà accoppiato: tale valore indica la potenza del motore, qualora la pompa venga utilizzata alle prestazioni di catalogo (pressione, portata/giri).
Qualora le prestazioni vengano ridotte, la potenza andrà ricalcolata (vedi punto successivo)


5 Come si determina la potenza del motore?

^ Top

La potenza indicata sul catalogo è quella richiesta dalla pompa per ottenere le prestazioni max. riportate.
Per accoppiamento a motori elettrici, la potenza del motore dovrà essere uguale o maggiore di quella a catalogo.
Per accoppiamento a motori a scoppio, la potenza del motore dovrà essere superiore almeno del 30% rispetto a quella indicata.
Nel caso in cui la specifica applicazione richieda portata e/o pressioni differenti da quelle riportate nel catalogo, la potenza del motore si potrà ricalcolare per mezzo della formula seguente:

HP=QxP/385

dove:
HP = potenza assorbita (in HP)
Q = portata (in l/min)
P = pressione (in bar)
385 = costante

Per accoppiamento a motore a scoppio vale quanto detto sopra (aumentare del 30% la potenza così calcolata)


6 Cos'altro occorre per completare l'impianto?

^ Top

Per il suo funzionamento, la pompa deve essere equipaggiata di una valvola di sicurezza o di una valvola di regolazione, che può essere anche di tipo automatico.
La valvola di sicurezza è un dispositivo che viene installato sulla pompa, e che, opportunamente tarata (di norma 10% oltre la pressione max. ammissibile), scarica automaticamente tutta la portata, qualora la pressione di taratura venga superata per qualsiasi motivo.
La valvola di regolazione della pressione, che può essere anche di tipo automatico, regola la pressione scaricando la portata eccedente, per mantenere nell'impianto la pressione desiderata.
In alcune applicazioni, ove richiesto per ragioni di sicurezza, occorre installare entrambi i tipi di valvola (sicurezza e regolazione).
Allo scopo di mantenere sotto controllo la pressione dell'impianto è necessario installare sulla pompa un manometro con pressione di fondo scala adeguata alla pressione di utilizzo.
Il catalogo INTERPUMP contiene una vasta gamma di valvole di regolazione, automatiche e di sicurezza, nonché di accessori diversi principalmente orientati all'impiego per lavaggio ad alta pressione (lance, pistole, ugelli fissi e rotanti, etc).
Altri accessori (giunti, flange, pulegge, riduttori) sono stati realizzati allo scopo di semplificare all'Utilizzatore i più comuni casi di accoppiamento pompa/motore.
I ns. Servizi Commerciali e Tecnici sono a disposizione per una scelta guidata della componentistica.


7 Come si installa la pompa?

^ Top

Per un corretto funzionamento della pompa attenersi alle seguenti indicazioni:
Installazione idraulica:

  • La pompa deve essere collegata con opportune tubazioni all'aspirazione e alla mandata come indicato nella figura: 
  • La tubazione di aspirazione deve avere un diametro almeno eguale o superiore al diametro del foro di aspirazione della pompa e deve essere la più corta possibile (max. qualche metro) e rettilinea. Deve essere in salita od in discesa verso la pompa e devono essere evitati collegamenti che favoriscano la formazione di sacche d'aria. Non devono essere installati componenti che ne riducano la sezione di passaggio. Sulla tubazione di aspirazione, anche se l'acqua è pulita, occorre installare un filtro con grado di filtrazione peri o inferiore a 350 micron, sovradimensionato rispetto alla portata della pompa, il quale dovrà essere sottoposto a periodica pulizia.
  • Le tubazioni e tutti gli accessori collegati alla mandata della pompa devono essere previsti per una pressione eguale o superiore alla pressione di taratura della valvola di sicurezza e/o di regolazione.
  • La pompa può essere alimentata in pressione direttamente dalla rete idrica con una pressione max. di 10 bar. Nel caso la pompa aspiri da un serbatoio il livello dell'acqua dovrà preferibilmente essere al di sopra della pompa (pompa sotto battente) o allo stesso livello. Nel caso di aspirazione da livello inferiore a quello della pompa il dislivello non dovrà superare i 3 m per pompe sino a 1750 giri/min. e 1 m per quelle con velocità superiore, ed in tal caso la temperatura dell'acqua dovrà essere quella ambiente. Difficoltà di adescamento, vibrazioni, rumorosità, sono sintomi caratteristici di una cattiva alimentazione, che può portare a danneggiamenti anche molto gravi della pompa. Qualora si presentassero tali sintomi, si suggerisce, di fermare immediatamente l'impianto e verificare le condizioni di alimentazione.
Installazione meccanica:
  • Nel caso venga usato il sistema di accoppiamento con flange e giunti INTERPUMP (disponibili per diversi modelli) il corretto accoppiamento viene garantito dalla precisione delle lavorazioni dei componenti, e lo stesso vale quando vengono utilizzati riduttori INTERPUMP. In questo tipo di accoppiamento occorrerà aver cura di fissare al basamento del gruppo solo il motore, eventualmente applicando ai piedini, dei supporti resilienti (silent blocks), e lasciando la pompa a sbalzo.
  • Quando l'accoppiamento viene realizzato con cinghie e pulegge, curare particolarmente l'allineamento delle pulegge, e regolare accuratamente la tensione delle cinghie (a questo scopo la pompa deve essere montata su una apposita slitta tendi-cinghia con vite di regolazione). Si fa notare che una eccessiva tensione delle cinghie, può provocare surriscaldamento dell'olio e ridurre la vita dei cuscinetti. Per quanto riguarda il dimensionamento delle pulegge e delle cinghie, si rimanda alla documentazione tecnica fornita dai Costruttori di cinghie di trasmissione
  • Più difficoltoso risulterà, l'accoppiamento diretto mediante giunto elastico, ma senza flangia. In questo caso sia la pompa che il motore sono fissati sul basamento del gruppo e, prima di accoppiare le macchine tramite il giunto, occorrerà allineare perfettamente i due alberi, utilizzando se necessario, spessori sotto i piedini della pompa o del motore. Ciò allo scopo di evitare forzamenti sui cuscinetti della pompa e del motore. Se la pompa è accoppiata con giunto o con cinghie e pulegge, tutte le parti rotanti esposte devono essere protette, con coprigiunto e copricinghia


8 Quali sono i più frequenti problemi che si incontrano durante l'esercizio?

^ Top

Nella seguente tabella sono riportati i più comuni inconvenienti o malfunzionamenti che si possono verificare. Per problemi specifici non contemplatisi consiglia di rivolgersi ai Centri di assistenza autorizzati, oppure contattare i ns. Servizi Tecnici
TABELLA INCONVENIENTI E RIMEDI
INCONVENIENTI CAUSE RIMEDI
La pompa gira ma non raggiunge le pressioni prescritte.
La pompa aspira aria Controllare i condotti di aspirazione e assicurarsi che siano ben stagni
Valvole usurate Controllare e/o sostituire
Sede valvola di regolazione usurata Controllare e/o sostituire
Ugello inadeguato o usurato Controllare e/o sostituire
Guarnizioni usurate Controllare e/o sostituire

La pompa non aspira
La pompa aspira aria Controllare i condotti di aspirazione e assicurarsi che siano ben stagni
Livello di aspirazione troppo basso Verificare il livello di aspirazione
Valvole di aspirazione sporche Smontare e pulire le valvole di aspirazione oppure collegare l’ aspirazione della pompa alla rete idrica e pompare per alcuni minuti


Oscillazioni irregolari di pressione.
Valvole di aspirazione e/o mandata usurate Controllare e/o sostituire
Presenza di corpi estranei nelle valvole che ne pregiudicano il funzionamento Controllare e pulire le valvole
La pompa aspira aria Controllare i condotti di aspirazione e assicurarsi che siano ben stagni
Guarnizioni usurate Controllare e/o sostituire le guarnizioni

Calo di pressione.
Ugello usurato Cambiare ugello
Valvole aspirazione e/o mandata usurate Controllare e/o sostituire le valvole
Controllare e pulire le valvole
Corpi estranei nelle valvole che ne pregiudicano il funzionamento Controllare e/o sostituire la sede valvola di regolazione
Sede valvola di regolazione usurata Sostituire
Guarnizioni usurate Sostituire guarnizioni
Nel caso di trasmissione con cinghie, cinghie allentate o consumate Sostituire cinghie o registrarne la tensione

Rumorosità.
La pompa non è alimentata correttamente Verificare che il livello di aspirazione non sia troppo basso o che sulla tubazione di aspirazione non vi siano ostruzioni (es. filtro intasato)
La pompa aspira aria Controllare i condotti di aspirazione e assicurarsi che siano ben stagni
Molle valvola aspirazione e/o mandata rotte Sostituire le molle valvola
Corpi estranei nelle valvole aspirazione mandata Controllare e pulire le valvole di aspirazione e mandata
Cuscinetti usurati Sostituire i cuscinetti
Temperature eccessive del liquido pompato Diminuire la temperatura del fluido pompato

Rumorosità.
Presenza di acqua nell’olio.
Perdite eccessive causate dalle guarnizioni completamente usurate Sostituire le guarnizioni
Alta percentuale di umidità nell’ aria Cambiare l’ olio con frequenze doppie rispetto a quelle prescritte

Trafilamenti di acqua dagli scarichi fra testata e carter.
Guarnizioni usurate Sostituire le guarnizioni
Pistone danneggiato Sostituire il pistone
O.R. tappo pistone usurato Sostituire O.R. tappo pistone

Trafilamenti di olio dagli scarichi fra testata e carter.

Anelli di tenuta lato carter usurati Sostituire anelli di tenuta

Usura frequente o prematura delle guarnizioni
Pistoni danneggiati o rigati Sostituire i pistoni
Solidi abrasivi nell’ acqua Installare un filtro adeguato sull’ aspirazione
Eccessiva temperatura dell’ acqua Verificare la temperatura dell’ acqua all’ aspirazione
Funzionamento a secco della pompa Evitare di operare senza acqua in aspirazione
Prolungato funzionamento in by-pass Limitare i periodi di funzionamento in by-pass a non oltre 5 min.

Eccessive vibrazioni alla mandata.
Accumulatore di pressione scarico dove previsto Controllare la pressione nell’ accumulatore
Valvole usurate o sporche Controllare e/o sostituire
La pompa aspira aria Controllare i condotti di aspirazione e assicurarsi che siano ben stagni
Guarnizioni usurate Sostituire le guarnizioni


9 Che manutenzione si richiede per mantenere la pompa efficiente nel tempo?

^ Top

Le pompe INTERPUMP vengono fornite complete di olio di primo riempimento e coni tappo da viaggio (rosso) per prevenire la fuoriuscita dell'olio durante il trasporto.
Il tappo olio con asta e sfiato (giallo)viene fornito a parte. Prima dell'avviamento della pompa occorrerà procedere alla sostituzione del tappo da viaggio con il tappo con asta.
L'olio di primo riempimento dovrà essere sostituito dopo le prime 50 ore di funzionamento della pompa, mentre le successive sostituzioni andranno effettuate periodicamente ogni 500 ore di funzionamento.
Si consiglia di utilizzare olio INTERPUMP X.9.9 (SAE 20/30) o equivalente (ad ogni pompa è allegato un manuale di istruzioni ove è riportata la tabella di compatibilità degli oli).
Tra un cambio dell'olio ed il successivo, controllare periodicamente il livello dell'olio attraverso la spia trasparente o mediante il tappo con asta di livello, ed eventualmente rabboccare.
Durante le ispezioni periodiche verificare pure che l'olio non sia inquinato da acqua (in tal caso l'olio assume una colorazione biancastra).
L'inquinamento può essere causato da perdite eccessive delle guarnizioni (per carenza di manutenzione) o per formazione di condensa, in ambienti moto umidi o con sbalzi di temperatura.
Altri componenti soggetti ad usura, che vanno quindi controllati e sostituiti periodicamente sono le guarnizioni di tenuta e le valvole di aspirazione e mandata.
L'usura delle guarnizioni si manifesta con un calo di pressione della pompa o con un gocciolamento sotto la pompa dove la testata e collegata al carter.
In tal caso occorre sostituire al più presto l'intero set di guarnizioni, onde evitare possibilità di entrata di acqua nel carter con conseguenti danni agli organi meccanici.
Per la sostituzione delle guarnizioni si suggerisce di utilizzare gli appositi attrezzi disponibili in kit o nella ns. valigetta attrezzi, e di montare sempre ricambi originali.
L'usura delle valvole di aspirazione e mandata si evidenzia con calo di pressione od oscillazioni di pressione, e spesso con vibrazioni della macchina.
Se la pompa viene mantenuta inattiva per un lungo periodo di tempo sarà buona norma svuotarla completamente: per fare ciò occorrerà disconnettere le tubazioni di aspirazione e mandata e far girare la pompa a vuoto per qualche secondo (max. di 10 sec.).
Tale precauzione diviene indispensabile della massima importanza se si prevede una permanenza, anche breve, della pompa a temperature inferiori a 0°C.

 


© Interpump Group Spa - Via E. Fermi, 25 - 42049 Calerno di S.Ilario d'Enza (RE) - Italy
Tel +39-0522-904311 - Fax +39-0522-904444 - E-mail: info@interpumpgroup.it - Capitale Sociale/Share capital: Euro 56.617.232,88
Partita Iva 01682900350 - C.C.I.A.A. - R.E.A.: 204185 - Codice Fiscale e Iscrizione al Registro delle Imprese di Reggio Emilia: 11666900151
Privacy Policy